FANDOM


"La vita è un libro, e ci sono migliaia di pagine che non ho ancora letto. Mi piacerebbe leggerle insieme a te, quante più potrò, prima di morire..."
— Will con Tessa, La principessa (libro)

William Owen Herondale, chiamato da tutti Will, è uno Shadowhunter del diciannovesimo secolo, nonché uno dei personaggi principali della trilogia The Infernal Devices, in Italia conosciuta semplicemente come Le Origini.

Biografia Modifica

Will è un Cacciatore per metà mondano, di origine gallese. Il padre è Edmund Herondale, uno shadowhunter che ha rinunciato al suo compito per poter sposare la mondana Linette Owens. È il fratello maggiore di Cecily e minore di Ella; a quest'ultima, in particolare, si ricollega un episodio fondamentale della sua infanzia, che lo porterà a diventare la persona che incontrerà poi Tessa Gray nel 1878.

L'Enclave gli chiese se volesse diventare uno shadowhunter, ma il piccolo Will rifiutò entrambe le volte, convinto che fosse una brutta vita.
"Tutti quelli che ti amano moriranno. Il loro amore sarà la loro rovina. Ci potranno volere pochi istanti, o magari degli anni, ma chiunque ti guarderà con amore ne morirà."
— La maledizione di Marbas
Quando aveva dodici anni aprì la Pyxis di suo padre, all'interno del quale vi era un Demone Superiore. Il bambino liberò quindi Marbas, un demone imprigionato nella scatola per vent'anni. Il demone tentò di attaccarlo, ma Will fu salvato dalla sorella Ella. Però, prima che il demone sparisse, lanciò a Will una maledizione: chiunque lo avesse amato sarebbe morto. La mattina dopo, quando Will scoprì che Ella era morta decise di scappare di casa. Si rifugiò all'Istituto di Londra, per poter diventare uno shadowhunter e proteggere la propria famiglia. Tuttavia deve protegger anche chiunque altro gli si avvicini come la materna Charlotte Fairchild, direttrice dell'Istituto. Per questo motivo Will assume atteggiamenti sgarbati e distaccati nei confronti di tutti.

Nel 1873 all'Istituto arriva Jem Carstairs. Un coetaneo di Will. Quest'ultimo inizia subito a trattarlo malamente,nel tentativo di allontanarlo ma Jem gli rivela di non essere intimidito dai suo strani e maleducati comportamenti. Will decide di divenire suo amico quando scopre che Jem è malato, prossimo alla morte. Egoisticamente, diviene suo amico con la scusa che, se fosse morto, non sarebbe stata "completamente" colpa sua. Tuttavia Will si vergognerà sempre di questo suo pensiero e di questa sua "debolezza".

A tredici anni Will propone a Jem di diventare parabatai, cosa che l'amico rifiuta. Jem sa che quello dei parabatai è un legame importante e che, dopo la sua morte, Will non potrebbe aver nessun altro come parabatai. Si rifiuta quindi di privare Will della possibilità di avere un vero parabatai. Will, però non si arrende e gli propone una sfida: se fosse riuscito a disarmare Jem sarebbero diventati compagni di armi. Will vi riuscì in nove secondi, così, a quattordici anni, si sottoposero alla cerimonia per diventare parabatai.

A diciassette anni riuscirà a ritrovare il demone che gli aveva lanciato la maledizione. Infatti Will, da quel giorno tentò di tutto per poterlo ritrovare e fargli cancellare la maledizione. Con l'aiuto dello stregone Magnus Bane riuscirà a ritrovare Marbas ma, da quest'ultimo scoprirà di non aver mai avuto tale maledizione. Il ragazzo può quindi riprendere la propria vita, e smettere di allontanare gli altri.

Legami Modifica

Jem Carstairs Modifica

"Il mondo è una ruota. Quando saliamo o cadiamo, facciamolo insieme."
Jem a Will, La principessa (libro)
Jem Carstairs è un coetaneo di Will. È, caratterialmente, diverso da Will. Si mostra più riflessivo e tranquillo rispetto l'amico.

Arrivò all'Istituto di Londra da Shanghai nel 1873, dopo che i suoi genitori vennero uccisi da un demone. A causa della sua malattia deve prendere una droga demoniaca: yin fen. Will lo aiuta procurandosi la droga ma anche cercando una cura.

Nonostante sia il suo migliore amico, nonché parabatai, non disse nulla a Jem riguardo la propria maledizione. Nutre un grande affetto ed rispetto per Jem, tanto da nascondere i propri sentimenti verso Tessa Gray, fidanzata di Jem, e fingersi contento per il loro matrimonio. Tale matrimonio, però, non vi sarà poichè Jem morirà. Sul punto di morte Jem sente una conversazione tra Will e lo stregone Magnus Bane, scoprendo i sentimenti dell'amico verso Tessa. Prima di morire gli chiederà quindi di salvarla da Axel Mortmain e prendersi cura di lei. A malincuore Will abbandona il capezzale dell'amico per cercare Tessa. Durante il tragitto, però, Will percepirà la morte di Jem, a causa del loro legame parabatai.

Successivamente, però, Will scoprirà che Jem, per potersi salvare, è divenuto un Fratello Silente. L'amico diviene così Fratello Zaccaria. Cercare di tenere i contatti tra i due amici si mostra difficile, dal momento che Fratello Zaccaria vive nella Città di ossa e deve avere il meno a che fare con gli shadowhunters. Tuttavia non smetterrano di volersi bene. Will sentirà molto la sua mancanza come si può scoprire ne Le cronache di Magnus Bane e ne Le cronache dell'Accademia Shadowhunters. Il loro legame rimarra sempre forte. Tanto che Will e Tessa chiameranno il loro primo genito James, in suo onore. Inoltre, i figli di Tessa e Will, lo conosceranno come "zio Jem".

Tessa Gray Modifica

"Non sei l'ultimo sogno della mia anima. Sei il mio sogno più bello, il primo, l'unico. Non sono mai stato capace di smettere di sognare. Sei il sogno più bello della mia anima, e da questo ne nasceranno altri, spero. Sogni lunghi una vita."
— Lettera di Will per Tessa, La principessa (libro)

Cecily Herondale Modifica

"Tu sei la mia debolezza."
— Will a Cecily, La principessa (libro)
Cecily Herondale è la sorella minore di Will. Compare per la prima volta nel secondo volume della trilogia, diventando, poi, una figura importante per il terzo capitolo.

Caratterialmente, oltre che fisicamente, si assomigliano. Entrambi, infatti, risultano essere determinati, coraggiosi, leali, indipendenti, sarcastici, propensi ad infrangere le regole e, di rado, mostrano, esplicitamente, affetto l'uno verso l'altra. Sono molto protettivi tra loro. Cecily, una volta cresciuta, scapperà anche lei di casa. Il suo scopo era di ritrovare Will e convincerlo a tornare a casa. Capirà, però, che il posto del fratello è lì, con Jem e Tessa. Cecily stessa non farà ritorno a casa, volendo diventare una shadowhunter. Durante la sua permanenza all'Istituto incontra Gabriel Lightwood, il quale sembra mostrare un certo interesse verso la ragazza. Will è però convinto che Gabriel lo faccia solo per fargli un dispetto. I due, infatti, non sono mai stati amici da quando avevano dodici anni. In seguito Will capirà che Gabriel è realmente interessato alla sorella, tanto che i due, in futuro, si sposeranno.

Gabriel Lightwood Modifica

Gabriel Lightwood e Will si conobbero ad una festa di Natale dell'Istituto di Londra, quando Will aveva dodici anni. Da quella sera in poi Gabriel covò rancore e disprezzo per Will. Durante quella sera, infatti, Will lesse davanti a tutti la poesia che Tatiana Lightwood, sorella minore di Gabriel, aveva scritto per lui. Gabriel, per divendere la sorella da quell'umiliazione, attaccò Will. Ad avere la meglio nello scoptro fu però Will. Quest'ultimo riuscì, infatti, a rompere un braccio al giovane Lightwood.

Will si mostra principalmente ironico nei confronti di Gabriel, mentre quest'ultimo ha un atteggiamento più aggressivo verso Will. Le uniche occasioni in cui Will si mostra realmente arrabbiato con Gabriel sono quelle in cui il Lightwood offende le persone care a Will. Un esempio fu la volta in cui Gabriel fece riferimento al problema di droga di Jem o quando disse che Charlotte Fairchild non era in grado di dirigere l'istituto a dovere.

Il loro rapporti cambiarono quando Gabriel mostrò interesse verso Cecily, la sorella minore di Will. In un primo momento Will era convinto che lo facesse per ripicca nei suoi confronti. Dopo il matrimonio tra Gabriel e Cecily, Will e Gabriel instaurano un rapporto civile, basato su semplici battute e piccoli dispetti (vedi Le cronache dell'Accademia Shadowhunters, libro terzo).

Magnus Bane Modifica

"Sono nella casa di un lupo mannaro, con uno stregone che mi consola e le ceneri di un demone morto a pochi metri di distanza. Chi l'avrebbe mai immaginato?"
— Will, Il principe (libro)
Magnus Bane è uno stregone, nonostante sia un Nascosto diviene un buon amico di Will. Magnus, come rivelerà in seguito, ha sempre aprezzato il fatto che Will, anche se shadowhunter, tratti con rispetto Magnus. Will rivelerà solo a Magnus della propria maledizione, poiché spera nell'aiuto dello stregone. Magnus lo aiuta a cercare il demone Marbas per poterlo convincere a togliere la maledizione su Will. Si scoprirà poi che la maledizione, non vi è mai stata poichè, appena uscito dalla Pyxis, il demone non aveva energie sufficienti a lanciare un incantesimo del genere. Fu Magnus stesso ad avere questa intuizione, costringendo il demone a confessare. Ella, infatti, morì poiché colpita da uno degli aculei del demone. Magnus, inoltre, era anche a conoscenza dei sentimenti di Will verso Tessa, mantenendo comunque il segreto.

Carattere Modifica

Jem Carstairs, parabatai di Will, è l'unica persona della quale sembri gli importi qualcosa, Will si comporta in maniera strafottente e sgarbata con tutti, salvo poi mostrare, in rari momenti, sprazzi luminosi di grande umanità. Viene mostrato come un animo burrascoso, diviso tra la necessità di esternare in qualche modo l'amore che prova per le persone che lo circondano e la ricerca perpetua di perdizione; ciò ne fa uno dei personaggi più tormentati creati dalla penna della Clare. In seguito ad un bizzarro episodio avvenuto a causa sua e di un pasticcio di germani reali, Will ha sviluppato un'incontrollabile fobia delle anatre (che tramanderà al discendente Jace Herondale ). In molti riconoscono la sua qualità di essere semplicemente strafigo

Aspetto fisico Modifica

Will viene descritto come di grande bellezza, con la pelle chiara, i capelli corvini e gli occhi blu-viola. In seguito a un evento raccontato ne La Principessa, egli sarà poi anche il primo esponente della sua famiglia a portare sulla spalla una cicatrice a forma di stella, un carattere poi che si trasmetterà anche ai suoi discendenti maschi.

Apparizioni Modifica

TriviaModifica

  • Prende il nome dal suo antenato, William Herondale;
  • Tobias Herondale è il suo prozio;

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale